Capacita’ Aerobica Escursionismo

Alcuni concetti per meglio capire come funziona il nostro corpo, quando è soggetto a determinati sforzi in montagna.La massima potenza aerobica (Vo2) rappresenta la cilindrata del nostro motore, più è elevata maggiore sarà la capacità di andare forte, cioè compiere un breve dislivello in tempo breve, invece l’andatura rappresenta lo sforzo prolungato che il nostro motore è in grado di sostenere, senza fermarsi, questa è la capacità aerobica.

Il sistema cardiocircolatorio inizia a produrre acido lattico, quando viene chiamato a produrre energia oltre un carta soglia, per impedire ai muscoli ulteriore contrazione, obbligandoci al riposo per smaltirlo, questa rappresenta la soglia anaerobica (corrispondente al 80-85% della massima potenza aerobica).

Durante l’escursionismo questa soglia non deve essere mai raggiunta pena il dover fermarsi spesso per delle soste per recuperare fiato, prolungando il tempo di raggiungimenti o della meta.

La capacità aerobica può essere migliorata, con apposito allenamento, intervallando con periodi da 1 minuto a 5 minuti a una frequenza cardiaca compresa tra  la soglia anaerobica e la frequenza cardiaca massima e con periodi di recupero tali da determinare la riduzione delle frequenza cardiaca sotto i 120 battiti al minuto.