Blog

Perde sangue cade e muore nel canalone Alpi Apuane

Posted at 22 giugno 2013 | By : | Categories : Blog | Commenti disabilitati su Perde sangue cade e muore nel canalone Alpi Apuane

MASSA. È morto in un crepaccio delle Apuane, sulla dorsale Pizzo dell’Uccello, un’escursionista fiorentino di 32 anni – Giuseppe Vallelonga, elettricista –  caduto per molte decine di metri in un canalone mentre scendeva dalla vetta. L’incidente è avvenuto intorno alle 21 di domenica sera.

L’escursionista aveva deciso di staccarsi dal gruppo, formato dai due fratelli e da un amico, con cui aveva raggiunto la vetta (1.700 metri). Secondo quanto riferito domenica pomeriggio si è tolto i vestiti da escursionista e ha indossato pantaloncini corti, maglietta e scarpe da ginnastica, nonostante gli amici glielo avessero sconsigliato; forse sono state proprio le calzature a farlo scivolare nel canalone. I fratelli e l’amico lo hanno chiamato al telefono, non avendo più sue notizie da ore. Alle 21 ha risposto dicendo al fratello «sono caduto, perdo sangue». Sono state le sue ultime parole.

Sono scattati i soccorsi ma solo stamani (lunedì) l’equipaggio di un elicottero Pegaso del 118 alle prime luci dell’alba lo ha avvistato in una scarpata poco distante dalla vetta. Impegnati nei soccorsi anche carabinieri e uomini del Soccorso alpino. Il corpo è stato recuperato e si trova adesso all’obitorio dell’ospedale di Massa. Il Pizzo d’Uccello a quota 1,781 metri segna il confine tra le province di Massa Carrara e Lucca, tra la vallata del Magra in Lunigiana e l’Alta Valle del Serchio in Garfagnana. Il territorio dell’incidente è presso Vinca, frazione del Comune di Fivizzano (Massa Carrara) in Alta Lunigiana.

Vallelonga lascia la moglie e due figli di 3 e 5 anni. Elettricista e apparteneva ad una famiglia di sportivi. Dopo l’esame effettuato dal medico legale Maurizio Ratti, il magistrato Rossella Soffio ha concesso il nulla osta per i funerali.